Le strade della Tombesi e di Antonio Ricci si separano

Dopo un anno bello e difficile, il tecnico laziale lascia la panchina gialloverde. “Ringrazio Alessio Tombesi e la sua famiglia per avermi fatto vivere questa avventura. Auguro alla società di raggiungere i migliori risultati sportivi”.

Ortona, 20/05/2019 – Dopo una sola stagione, il rapporto di collaborazione tra la Tombesi e mister Antonio Ricci si interrompe. Il tecnico originario di Latina lascia dopo una stagione partita nel migliore dei modi, con il primo posto nel girone B di A2 conservato fino alla trasferta di Cefalù, ma conclusasi in modo molto negativo, con il secondo posto finale e la brutta eliminazione al primo turno dei playoff. La società ringrazia Antonio Ricci per l’impegno e la professionalità mostrati nel corso della stagione e gli augura le migliori fortune per il prosieguo della sua carriera, certa di lasciarsi in rapporti più che amichevoli. Lo confermano anche le parole del mister:

«Questo è il momento dell’ufficialità e delle formalità di rito, forse solo più avanti riuscirò a fare un reale bilancio dell’anno appena concluso. Per il momento, basta dire che ringrazio Alessio Tombesi e la sua famiglia per avermi fatto vivere questa avventura e per l’affetto che non mi hanno mai fatto mancare. Auguro alla società di raggiungere in futuro i migliori risultati sportivi e di circondarsi, sempre di più, di professionisti adeguati alla categoria. Grazie di cuore anche al mio staff tecnico e ai dirigenti “di campo”, Tommaso Musciani e Davide Di Giovanni, senza dimenticare l’importanza che ha assunto in questi ultimi mesi la presenza di una professionista come Katia D’Arcangelo, chiamata a lavorare in una situazione davvero difficile. Grazie infine a chi, come Giuseppe Mrozek, è riuscito sempre alla perfezione a “tradurre in italiano” i miei pensieri e le mie impressioni. Sempre Forza Tombesi!».